Beni culturali di Morbio Superiore
..
Oratorio di San Martino Vescovo
  

In posizione isolata, sull’omonima collina, raggiungibile dalla località di Lattecaldo o da Sagno.

Sorge all’imbocco della Valle che fu un tempo la naturale via dal Seprio in Val d’Intelvi.

Si tratta di un edificio romanico di remota antichità, ampliato a più riprese. La chiesa è formata da un'aula rettangolare e conclusa da un coro quadrato, eretto in sostituzione dell’orginale abside semicircolare romanica. Il soffitto è a capriate scoperte con sottotetto tavellato. All’interno dell’edificio è presente una lapide in marmo decorata con una croce, una colomba e motivi geometrici, recante un’epigrafe della prima metà del VI sec., sulla quale ricorre il nome di Eutarico, genero di Teodorico e console nel 519. Si tratta dell’unico ritrovamento dell’età gota per ora attestato in Ticino. Nel coro, pala d’altare con la Vergine e i SS. Martino vescovo, Giuseppe e un francescano, attribuita alla scuola dei Torriani e databile alla seconda metà del XVII sec.

L’esplorazione archeologica eseguita in occasione dei restauri nel periodo 1971-73 ha permesso di mettere alla luce sepolture più volte riutilizzate, ma prive di suppellettile utile a una datazione. Sono state inoltre rinvenute le fondamenta delle costruzioni altomedievali, VII sec. (oggi indicate sul terreno con delle piode).

..
..
Punt da Canaa 
  

Ul punt da Canaa viene così chiamato perché da qui partiva il canale di alimentazione del vicino mulino. Si tratta del “vecchio” ponte ad arco che collega Castel San Pietro con Morbio Superiore. Venne costruito per evitare il tracciato che portava al ponte del Farügin, impervio e franoso. Probabilmente costruito nel ‘600 in legno, pare che il ponte fosse già in cattive condizioni durante il primo quarto del XVIII sec. Ricostruito in pietra nel 1762. Con l’ampliamento della strada di circolo nel 1820-22 il tratto settecentesco dovette essere adattato alle nuove esigenze; venne infatti aumentato il calibro del tracciato con la costruzione di nuovi muri di sostegno e di conseguenza venne potenziato anche l’arco del ponte. Il manufatto è stato restaurato tra il 1993 e il 1995; si trova all’interno del Parco delle Gole della Breggia.

..
..
torna in cima

  Back top

Per il cittadino

..