Beni culturali di Sagno
..
Cappella della Madonna
 

Situata sulla piazzetta nel centro del villaggio, è menzionata dal 1657. Trasformata nel 1839. Sulla parete di fondo si può ammirare un affresco visibilmente ripreso ma d’impianto seicentesco con Madonna in trono e i SS. Rocco e Sebastiano, purtroppo tagliato alla base da un altare addossatogli.

..
..
Busto di Vincenzo Vela
  

Nel cimitero, con le pareti esterne tappezzate da lapidi ottocentesche documentanti la storia dell’emigrazione, si ammira un busto in terracotta del Vela dedicato, firmato e datato: Vincenzo Vela all’amico Spinelli, 1869; opera minore per formato ma tra le più spontanee dell’artista.

..
..
Casa Chiesa 
 

Tipica costruzione borghese ottocentesca, con la corte aperta sull’ingresso a vestibolo colonnato e il giardino appena separato dal vicolo. All’interno sia al pianterreno che al piano superiore, soffitti ornati da Innocente Chiesa, padre di Pietro, il pittore, e Francesco, il poeta.

..
..

I ricami di Sagno

 

Questo particolare artigianato è nato negli anni '30 sulla spinta di alcune iniziative, a livello federale e cantonale, che si prefiggevano di promuovere il lavoro a domicilio. I "tappeti" di Sagno sono in tela di juta e sono decorati da bellissimi ricami in lana colorata. I motivi sono geometrici oppure riproducono figure stilizzate di persone, animali, piante e fiori. Questi tessuti sono utilizzati sia per tovaglie, centrini, cuscini, borse, sia come strisce murali, quale elemento decorativo. Fu Germaine Chiesa-Petitpierre (1890-1963), originaria della Svizzera francese e moglie del pittore Pietro Chiesa, a progettare i circa 150 disegni che furono poi realizzati dalle donne di Sagno e della Valle di Muggio. Oggi sono ancora attive alcune ricamatrici; i loro lavori sono in vendita a Sagno e nei negozi di artigianato.

   
      
    
Fonte:
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..

Per il cittadino

..